“Melting Glacier – ResuscitiAMO i nostri 5 Sensi” – CondividiAMO un quarto di secolo tra arte e design Eventi a Treviso

“Melting Glacier – ResuscitiAMO i nostri 5 Sensi” – CondividiAMO un quarto di secolo tra arte e design Eventi a Treviso„
Titolo: CondividiAMO un quarto di secolo tra arte e design Pier Callegarini Insieme alla città MELTING GLACIER resuscitiAMO i nostri 5 sensi.

Dove: Musei civici Treviso, Casa Robegan – Ca’ Da Noal – Via Canova 38.

Quando: Dal 3 al 18 settembre 2016 Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Domenica 9 – 12:30 / 14:30 – 18, Sabato 9 – 12:30 / 14:30 – 21

Perché:”ViviAMO tutti sullo stesso mondo respiriAMO tutti la stessa aria”

Ingresso: libero da 0 a 122 anni.

Biografia: Pier Callegarini, classe 1968, è un designer e un artista definito “il trevigiano della luce”: dai viaggi, dal lavoro e da ciò che lo circonda egli trae ispirazione avendo come fine ultimo un concetto su tutti: luce e buio, vitalità e assenza di vitalità, calore e assenza di calore. Da questa costante ricerca, dopo anni di sperimentazione e di crescita, è nato un lavoro sulla luce e sulle sue interazione con il colore che ha portato alla nascita di una tecnica innovativa: la tecnica Tripled. Triple, le tre fasi per creare l’Opera e le tre emozioni che essa suscita, se è spenta, accesa al buio o accesa in luce ambiente. Trip, il viaggio fonte di ispirazione… Led la mia “tela”…

Pier Callegarini presenta un’affascinante ed esaustiva personale a Casa Robegan – Ca’ Da Noal sede dei Musei civici di Treviso, dal 3 al 18 Settembre, curata da Franco Fonzo direttore del Centro Veneto Arte. Con il patrocinio della Regione Veneto, con il Patrocinio della Provincia di Treviso, con il Patrocinio del Comune di Treviso della città di Treviso e dell’ADI VTAA. In collaborazione con PATI spa per il riutilizzo dei materiali di scarto plastici ETFE, con il coinvolgimento di tutti i supporter (solo per citarne alcuni De’Longhi con il suo Pinguino per creare il freddo Antartico”, AKU e Vibram per il concetto calpestiAMO il nostro mondo ma lo amiAMO e Acqua Minerale San. Benedetto Eco Green, perché solo l‘1% dell’acqua è potabile al mondo) che hanno creduto e condiviso questo progetto, Pier ha ideato l’installazione MELTING GLACIER, un percorso sensoriale per far resuscitare i 5 sensi soffocati dalla quotidianità e dalla tecnologia. Questo deve essere una riflessione… Perché noi tutti viviAMO sullo stesso mondo e respiriAMO tutti la stessa aria. All’interno del Museo si potrà seguire come in un labirinto, i 25 anni del suo lavoro frutto di contaminazioni creative tra arte e design. E allora vi invitiAMO a scoprire le vostre emozioni, scioglietevi come ghiaccio, aprite i vostri cuori. Perseverate sempre! Pier Callegarini

Nel percorso sensoriale c’è la Collezione Natura. Collezione natura è la storia di un’amicizia, di persone che si scambiano idee, opinioni, che contaminano elementi ed oggetti, che trasformano scarti di produzione in un elemento decorativo che si è rinnovato. Dall’incontro con Pati Films e dall’invito con la dott.ssa Silvia Zanon, a visitare l’azienda e il processo produttivo, Pier Callegarini rimane colpito dagli scarti; in un mondo nel quale tutti sono alla ricerca costante di qualcosa di più nuovo, più moderno, più luccicante, Pier vede una strada, una seconda possibilità.

Si dice che l’artista è colui che vede al di là della realtà oggettiva; è così che dagli scarti della produzione di materiale plastico nascono nuove vite, forme che più non sono riprendono una loro identità e, grazie al colore e alla luce diventano espressione di rinascita, portatrici pregni di significato. Dall’incontro tra luce e buio nasce il colore, un fiore, una coccinella, una pianta. Dove c’era un avanzo di produzione informe Pier Callegarini vede elementi che riconducono a forme della Natura che, in una sorte di eterno processo creativo, dà l’immaginazione e la capacità per creare un elemento decorativo originale, fantasioso, impattante. Nella cavità di ogni elemento ricreato viene installata una lampada: la luce trasforma i contorni, sottolineandone il dualismo. Sostenibilità e recupero, novità e contaminazione, trasparenza e opacità insieme, sensibilità e razionalità: dualismi che l’artista coniuga nel suo linguaggio personalissimo. Nel chiostro potrete interagire con l’installazione interattiva Perseverance Contest C’è una gara che dobbiAMO correre e dobbiAMO farlo con perseveranza. La Perseveranza non è altro che la costanza e la fermezza nel perseguire i propri scopi o nel tener fede ai propri propositi, nel proseguire sulla via intrapresa o nella condotta scelta: mostrare perseveranza nel bene, per studiare, lavorare e lottare con perseveranza per il conseguimento del bene senza soccombere agli ostacoli e senza farsi vincere dalla stanchezza e dallo sconforto. Scioglietevi come ghiaccio.

“Non importa chi comincia ma chi persevera” (motto dell’Amerigo Vespucci la nave più bella del mondo)“

 

Articolo : TrevisoToday

unnamed450-2